La risonanza magnetica nucleare (NMR) offre un ampio set di tecniche non invasive che possono essere rese sensibili a numerosi fenomeni d’interesse biomedico, fra cui la perfusione sanguigna, la dinamica metabolica, la dinamica molecolare, la diffusione dell’acqua nei tessuti, e molti altri. Grazie a queste proprietà, la spettroscopia e l’imaging NMR si sono affermate come tecniche d’elezione per lo studio della funzione e della struttura cerebrale e delle relative patologie, senza dimenticare le consistenti ricadute nella vita pratica, a partire dai metodi diagnostici.
Al di là della capacità di produrre eccellenti immagini tomografiche del sistema nervoso centrale, la NMR può essere applicata in maniera quantitativa, poiché la magnetizzazione del campione può essere manipolata in modo tale che il segnale risultante permetta di mappare uno o più parametri chimico-fisici che lo caratterizzano.
In questo contesto, le attività del nostro laboratorio sono focalizzate su molteplici interessi, che possono essere raggruppati in due grandi fronti. In primo luogo lo sviluppo di tecniche MR, spettroscopia ed imaging, e dei relativi metodi d’analisi. In secondo luogo l’applicazione di questi metodi ottimizzati allo studio di alcuni argomenti di grande interesse applicativo legati alla fisiologia ed alle patologie della funzione cerebrale, fra cui la dinamica del metabolismo cerebrale e l’evoluzione dei network cerebrali causata dall’attività fisiologica o da alcune patologie di rilevante interesse sociale.